giovedì, luglio 16, 2020



Le Camponotus nilandery sono delle formiche crepuscolari molto attive di notte. Costruiscono nidi preferibilmente nel suolo,nel cemento stradale e nella pietra. Possiedono operaie maggiori con testa grande molto forti e aggressive che cacciano da sole.

VAI ALLA SCHEDA

martedì, marzo 31, 2020



I cacciatori in massa supremi nel mondo delle formiche sono le LEGIONARIE.

Milioni di esse formano un superorganismo lungo fino a 1600 metri, coordinate dall’odore dei feromoni. Pochi animali sopravvivrebbero ad un attacco di questo super predatore. Coleotteri,ragni o insetti possono essere più grandi ma non hanno difese contro questa macchina omicida.

Alla pari con le formiche legionarie possono stare le FORMICHE ROSSE. Le loro colonie sono relativamente piccole, ma come nelle Formiche Legionarie il loro olfatto è usato come mezzo di comunicazione e lavorando insieme le formiche rosse possono divorare una preda molto più grande di loro.

Come le cucitrici, usano armi chimiche e spruzzano acido formico sulla pelle della loro preda.

Le formiche rosse, però non sono invincibili, ma sono vittime di un assassino sinistro : i coleotteri kitra che depongono le uova accanto ai nidi delle sue amiche rosse. Sono una bomba ad orologeria che aspetta il momento giusto per esplodere.

Le formiche portano l’uovo dentro la tana e non si rendono conto del pericolo. La larva di kitra si schiude al centro del nido e mangia tutto ciò che trova.

Un altro nemico delle formiche è un bruco, la cui spessa pelle è a prova di morso. Una volta schiuso l’uovo sull’albero vicino, il bruco penetra nella fortezza delle formiche e una volta dentro divora sia le uova che le larve. Le formiche non possono fare nulla e il bruco può prendersi ciò che vuole.

Le formiche allevano infinite larve e il bruco dalla pelle corazzata consuma intere generazioni ad ogni pasto. Ma quando si deve trasformare in crisalide le cose cambieranno?
NO.

A differenza di tutte le altre farfalle, questa si trasformano in crisalide nella sicurezza della sua pelle corazzata e quando la farfalla emerge è coperta di scaglie talmente scivolose che le formiche non riescono ad aggrapparvisi. Non c’è alcun modo per le formiche di fermarlo: esso produrrà altre uova e il ciclo della morte continuerà.

venerdì, febbraio 28, 2020



Continuiamo a parlare delle più importanti specie di formiche esistenti sul nostro pianeta, partendo dalla più feroce di tutte:

La FORMICA BULLDOG arriva a essere lunga quasi 4 centimetri e sono degli assassini spaventosamente efficienti. Hanno la forma di una vespa gigante e sono dotate di pungiglioni mortali ed enormi mascelle per strappare la carne. Sapendo di essere pressoché invicinbili sono cacciatrici solitarie e non hanno dovuto mutare il loro aspetto primitivo.

Molto più forti delle comuni formiche a cui siamo abituati, le formiche bulldog adulte usano le mascelle taglienti come un rasoio per rompere la dura pelle dai bruchi e metterne a nudo la carne gelatinosa. Un banchetto per le larve affamate, anch’esse primitive.

La regina è il comandante in capo di questo esercito. Nonostante il fatto che non sia più grande delle sue operaie, il suo è un ruolo unico perché è l’unica in grado di produrre uova fertili. Le operaie si prenderanno cura delle uova e allevano le larve dopo la schiusa.

Un esercito ha bisogno di un buon sistema di comunicazione e le formiche Bulldog usano i feromoni, una sostanza odorifera. Tuttavia i rapporti sociali tra gli abitanti di un nido non sono molto sviluppati: le formiche bulldog cacciano da sole e le loro colonie superano raramente i 200 membri.

Al contrario le FORMICHE CUCITRICI cacciano in massa, ma come le bulldog usano armi chimiche. Hanno nel corpo una specie di pistola che spara un getto di sostanza acida in grado di uccidere alcuni insetti.

venerdì, gennaio 31, 2020



Le formiche si incontrano quasi ovunque sulla terra e se messe insieme peserebbero quanto l’intera popolazione mondiale. Devono essere un considerate come un esercito di soldati che non teme di fare guerra a qualsiasi cosa incontri: questo esercito è composto da unità distinte, ma che lavorano insieme come le cellule di un corpo unico.

In questo articoli vedremo sinteticamente alcune caratteristiche delle diverse specie di formiche:

Le FORMICHE TAGLIAFOGLIE del genere Atta sono caratterizzate da una testa piena di muscoli. Lavorano incessantemente ogni giorno, anche se le formiche non digeriscono l’erba. A occuparsi del trasporto sono le formiche portatrici, di dimensioni più piccole, che attraversano percorsi ben marcati fino alla tana. Il loro unico problema è mantenere l’equilibrio perché riescono a trasportare carichi di gran lunga superiori alle loro dimensioni.

Pensate che il raccolto di una colonia è di mezza tonnellata all’anno.

Ma perché raccolgono l’erba se non la mangiano?

Questo può sembrare assurdo, ma questi animaletti raccolgono ugualmente i segmenti di erba, perché il cuore della colonia è un particolare tipo di fungo. E’ come se le formiche lo coltivassero con cura e di questo si occupano le FORMICHE CONTADINE.

Con l’erba fanno crescere i funghi nelle colonie e così possono nutrirsi di essi. Ogni colonia è formata da 5 milioni di membri. Le gallerie possono essere profonde anche 7 metri e la presenza dei funghi porta ad una grande presenza di anidride carbonica che potrebbe asfissiare la colonia. Come ovviare al problema?

Le formiche costruiscono il nido per riciclare l’aria in modo che ogni lieve brezze di vento entri ricambiando l’aria.

ARTICOLI PIU' LETTI DELLA SETTIMANA

ABBONATI ALLE NEWS