giovedì, maggio 31, 2012


Vi presenterò in questi giorni, ogni giorno una pagina estrapolata da un libro molto interessante scritto da Carlo Menozzi nel 1926 dal titolo "Nuove formiche delle isole Filippine e di Singapore."

PAGINA 1
INTRO


CARLO MENOZZI 
Questa nota vuole essere un complemento di quella pubblicata
1'anno scorso nel The Philippine Journal of Science*, ove ho
descritto parecchie nuove specie di formiche appartenenti alle sotto-
famiglie delle Dorylinae, Ponerinae, e Myrmicinae ; qui descrivo percio
alcune altre nuove formiche della sottofamiglia delle Formicinae (i),
aggiungendovene anche qualcuna proveniente da Singapore che,
come quelle delle Filippine, mi sono state inviate dal Prof. C. F.
Baker del Collegio di Agricoltura della Universita di Manila, e
che pubblicamente ringrazio.


Simopone Bakeri n. sp.
Operaia - - Nero picea ; zampe, apice dell'addome, clipeo, scapo
e quattro primi articoli del flagello (gli altri articoli sono all'in-
circa del colore del corpo) rossicci. Scultura fondamentale nulla
per quasi tutto il corpo, eccetto solamente i lati dei segment! del
gastro che hanno una punteggiatura, e il pigidio che ha alcune
strie ; 1'insetto e percio lucido. Pilosita biancastra, non molto lunga,
salvo nel pigidio che e del doppio piu lunga di quella del resto
del corpo, piuttosto rada e che sorge da punti ombellicati. Pube-
scenza scarsissima ovunque, meno che nei flagelli dell' antenne e
nelle zampe ove e piu abbondante.
Capo di un terzo piu lungo che largo, a lati pressoche paral-
leli, col margine occipitale leggermente incavato e cogli angoli
posteriori arrotondati benche distinti. Mandibole piuttosto strette,
liscie e lucide ; il loro margine interno molto piu breve di quello
esterno, cosi lungo come quello terminate, col margine masticato-
rio provvisto di mimerosi piccoli denti. Clipeo troncato in avanti
e non visibile guardando il capo dall'alto ; all'indietro esso si pro-
lunga in forma di cono entro le lamine frontali, e il margine an-
teriore di questa porzione del clipeo e curiosamente provvista di
un tubercoletto che porta alcune lunghe setole. Lamine frontali
assai lunghe, relativamente poco rilevate, parallele per circa i due
terzi anteriori, poi divergent! fino a toccare gli occhi. Scapo delle
antenne molto breve, sottile alia base e quasi del triplo piu grosso
all'apice. Flagello cogli articoli 1-6 cosi larghi che lunghi, gli altri
gradatamente piu grossi, ma anche piu lunghi dei precedent!. Oc-
chi tipici del genere e di forma ovale. Ocelli ben visibili.
Torace tre volte piu lungo che largo, coi lati submarginati.
II pronoto ha il margine anteriore troncato e un po' piu largo che
non posteriormente ; sutura promesonotale distinta senza traccia
invece di quella mesoepinotale. Faccia basale dell'epinoto alquanto
ristretta all'indietro e unita, a mezzo di uno spigolo ottuso, alia
discendente ; questa e molto breve e obliqua rispetto al piano di
quella.
Peziolo trapezoidale di un quarto piu lungo che largo, e.al-
colato nella sua massima larghezza ; il margine anteriore e tron-
cato e nettamente marginato, quello posteriore arrotondato ; visto
di profilo risulta convesso dall 'avanti all'indietro per un tratto che
si puo eguagliare ai tre terzi della sua lunghezza, 1'altro terzo di-
scende in una curva obliqua sino al livello dell'articolazione del
postpeziolo ; questi e subquadrato e coi lati arrotondati ; visto di
profilo offre le medesime caratteristiche del peziolo, solo che la
convessita e dall'indietro all'avanti, e la curva discendente e ante-
riore.
Gastro con quattro uriti; il prime assai piu lungo del seguente,
anteriormente cosi largo che il postpeziolo da cui e separate da
una forte strozzatura ; pigidio con qualche rara spina ai lati. Un-
ghie dentate.
Lunghezza mm. 6,2.
Singapore.
E la prima specie del genere Simopone che si conosce per la
regione Indo-malese.
CONTINUA...

ARTICOLI PIU' LETTI DELLA SETTIMANA

ABBONATI ALLE NEWS